Alexanderplatz 19 novembreEccoli, uno ad uno, avviarsi con il “sorriso interno” verso il loro posto, deciso, adattato allo spazio intimo che l’Alexanderplatz offre, insieme, a cominciare, un sapore di antico.Un po’ di sound check, non guasta mai, dialogano con voci misteriose, toni diversi, cenni, ...